Caricamento Eventi

Aut-Aut

--subtitle--
  • Questo evento è passato.
Armilla Ensemble & Cantina Matteo Rigoni

Settembre 24 @ 18:00 20:00

Gratuito Ingresso Libero
Cantina Matteo Rigoni
via Giacomelli 16
Val Liona, VI Italia
(matteo) 347 9627096

About

Un concerto senza programma.
Solo un Inizio e una Fine.
Tra l’Inizio e la Fine, il viaggio: emozionale, musicale, poetico.
Aut-Aut: la scelta sarà tra due o più direzioni, o relazioni, o azioni, o emozioni, connessioni, dubbi, passioni.
Questa scelta è affidata al pubblico in sala, che definirà di volta in volta le coordinate del viaggio, costruirà i ponti e le strade.
Armilla eseguirà la scelta. Con innumerevoli voci e lingue, per innumerevoli paesi ed epoche, perché Armilla è lo strumento. A lei spetta il compito di immaginare le tappe, di disciplinare il tempo, di suggerire le fermate o le accelerazioni. Di traghettare i cuori da un luogo immaginario ad un altro.
Nessuno sa che cosa succederà.
Alla fine del concerto Armilla consegnerà al pubblico la mappa del viaggio, quello appena fatto e quelli ancora da fare.

Dove

Il concerto é ospitato nella splendida azienda vinicola biologica di Matteo Rigoni: incorniciati dai Colli Berici, tra boschi di carpini e roverelle, stanno i vigneti antichi e una casa costruita nel 1608 dal religioso Giovanni Porto, di nobile famiglia vicentina già proprietaria di importanti palazzi nel centro di Vicenza, e ora sede della cantina.

È un moto che naturalmente tende alla circolarità, quello di Armilla. Qualunque sia il luogo di partenza, la via che compie punta a tornarvi, a chiudere il cerchio. Per sottile che sia. Le coordinate che definiscono il viaggio variano di continuo, sempre però mostrano le meccaniche celesti. Perché Armilla è anche lo strumento attraverso cui osservare, rimanere in ascolto. Di quei misteri cosmici ai quali si può rispondere con il silenzio o, qualche volta, con ciò che sta tra un punto di silenzio e il successivo. Nello stesso tempo Armilla è luogo d’arrivo, è città e creature che la abitano. Dove il senso di meraviglia prevale, sopra tutti gli altri sensi. Comprenderla appieno è impossibile, sfugge tra le dita come acqua, che non può essere imprigionata perché a lei spetta il compito di disciplinare il tempo. La ragione qui è sospesa. Si ha voglia di restare ancora, per vedere curiosi cosa succede.

Francesca Valente / Scrittrice