É il 14’ del primo tempo supplementare. Giovanni Luigi Brera, detto Gianni , è stato un giornalista e scrittore italiano. alla simpatia e al rispetto. Il calcio giocato è stato quasi tutto confuso e scadente, se dobbiamo giudicarlo sotto l’aspetto tecnico-tattico. ... gli sport cui ha dedicato i suoi articoli piu' famosi. Domenghini affoga. Il gioco vi si svolge secondo meno vigili istinti. Ma bisogna condurre veramente la squadra, non guardarla atterriti dalla panchina. È vero. Solo in provincia si coltivano le grandi malinconie, il silenzio e la solitudine indispensabili per riuscire in uno sport così faticoso come il ciclismo (Gianni Brera) La bicicletta non è un viluppo di metallo, un insieme inerte di leve e ruote. Si trasferisce a Milano per studiare. Il cuore pompa sangue ossigenato dai polmoni con sofferenze atroci. Sarà quindi un Premio Gianni Brera davvero speciale la diciannovesima edizione che si svolgerà martedì 21 gennaio 2020 alle ore 18 presso il Teatro Dal Verme di Milano organizzato dal Circolo Navigli – Artisti e Patriottica di Milano. I tedeschi seguitano a pencolare avanti in massa. Grande giornalismo e tortellini alla trattoria Bianca di Luca Bonacini Deve essere stata un’esperienza davvero unica essere presenti, mentre Gianni Brera, davanti a gnocco fritto, tortellini, e gran bollito, raccontava l’ultima partita di calcio, intercalando cultura classica, e memorabili neologismi in compagnia di Sandro Bellei modenese … É angolo a destra. Il giornalista è stato ricordato oggi con l'emissione di un francobollo, valido per la posta ordinaria. Non abbiamo vigore sufficiente al facile contropiede. Nessun cronista italiano aveva visto: tutti avevano unicamente sentito. Io stesso, disponendomi a cantare una partita di calcio, non saprei di poterne cavare qualcosa di valido. Sono graditi anche da noi, benché siamo tifosi e non imperatori. Sullo sfondo compaiono piccole icone a simboleggiare il calcio, il ciclismo e l'atletica leggera, gli sport cui ha dedicato i suoi articoli più famosi. “Indiziati”, i giornalisti Gianni Brera e Rizieri Grandi, di cui al trio sembrò di riconoscere le voci. Come sostituire Bonimba, pure molto bravo, e autore del gol? Dopo un po’ di gavetta, il direttore decise che era tempo di vedere come me la cavavo a scrivere. Brera's innovative sports chronicles are based on a thorough technical knowledge and an original, lively style which secured him the appreciation of the literati. Così Gianni Brera presentava sé stesso in uno dei suoi scritti più riusciti:"Se Po c'è ancora", nel quale si faceva cronista della propria infanzia e della millenaria storia padana. 4) Storia critica del calcio italiano, Gianni Brera. Ho dato un’idea di quanto avrebbe meritato lo spettacolo dal punto di vista sentimentale? Basterà una lapide un po’ più grande per ricordare tutto. Tutti i modi per acquisire una schermata con Windows 10. N. 63 - Marzo 2013 (XCIV). Brera, col suo miscuglio di passionalità controllata e d'ironia, forzava Sei in Italiamondo il ricordo Addio a Gianni Mura fuoriclasse della parola e maestro di umanità. Cross di Libuda (che inciucchisce Facchetti), testa a rifinire di Seeler: palla morta in area, Poletti non stanga via, accompagna di petto verso porta: Muler si frappone: Poletti e Albertosi fanno la magra: 1-2. La tecnica e la tattica sono astrazioni crudeli. To encompass the northern part of Italy he so loved to write about, Brera coined the word ‘Padania’ which later gained wider currency. Il grande giornalista sportivo Gianni Brera è stato ricordato oggi - a 100 anni dalla nascita - con l'emissione di un francobollo, valido per la posta ordinaria.La vignetta del francobollo mostra un ritratto di Brera dinanzi alla macchina per scrivere; sullo sfondo compaiono piccole icone a simboleggiare il calcio, il ciclismo e l'atletica leggera, gli sport cui ha dedicato i suoi articoli … Il predominio tedesco è avvilente. Gianni Brera: «La gente è sbucata urlando ossessiva di sotto gli ombrelli. Una respinta di Rosato sulla linea. Ho sempre in mente di aver cercato invano di capire come siano andate realmente le cose nella finale mondiale 1934. Effettivamente Rivera va tolto dalla difesa. (famosa la sua musa Eupalla) e la memoria "biostorica" nel sangue delle E meno male che è lui, der italiener. Come dico, la gente si è tanto commossa e divertita. Gol strepitoso. (ANSA) Questo è l'estratto di uno dei suoi pezzi più originali e ispirati Le partite si potevano vedere solo allo stadio. Frasi celebri sul ciclismo. Tra le numerose testate su cui Gianni Brera scrisse, vi sono, oltre alla citata Gazzetta, Il Giorno, Il Giornale, il Guerin Sportivo e la Repubblica. Giovanni Luigi Brera, detto Gianni , è stato un giornalista e scrittore italian… (pagina 2) Così Gianni Brera presentava sé Un uomo di puro talento, nato esattamente 100 anni fa e scomparso in un incidente stradale nel 1992. Due falli da rigore rilevati per onestà (e dàlli): Rosato su Beckembauer e Bertini su Seeler. La squadra azzurra, benchè gloriosissima finalista, non va troppo lodata per ora. Questo conta! I tedeschi sono battuti. Il grande giornalista sportivo Gianni Brera è stato ricordato oggi - a 100 anni dalla nascita - con l'emissione di un francobollo, ... gli sport cui ha dedicato i suoi articoli più famosi… Frase di: Gianni Brera – n° 8. (ANSA) Gianni Brera nasce nel 1919 a San Zenone al Po, una comunità prevalentemente contadina. Grazie alla sua inventiva e alla sua padronanza della lingua italiana ha lasciato una profonda impronta sul giornalismo sportivo italiano del XX secolo, con un lascito di numerosissimi neologismi da lui introdotti e accolti nell'uso del linguaggio calcistico. Mercoledì è stata meritata, onestamente: e fortuna è stata anche quella di non vincere 1-0 in 90’ rubando la partita da pitocchi, dopo la rabbiosa e squassante offensiva tedesca. Uno dei più grandi autori letterari tout court italiani contemporanei: intellettuale sagacissimo, raffinato giornalista (di sport e non solo, guai a ricordarlo in questa troppo sommaria maniera! Sotto l’aspetto agonistico, quindi anche sentimentale, una vera squisitezza, tanto è vero che i messicani non la finiscono di laudare (in quanto di calcio poco ne san masticare, pori nan). Una rimbombante traversa di Overath (19’). classica" (G. Riotta). È il 7’. Se l’altura non è un’opinione, vinceremo per la terza volta i mondiali: questo ho detto e ripeto. ): crossa basso: trova Riva. ... articoli preferiti. Il sindaco Albertini aveva infine assunto un pubblico impegno con una lettera dai toni molto chiari, non equivocabili. boschi e di sabbioni. Italia-Germania 4-3 scritta da Gianni Brera. Gianni Brera (nome completo: Giovanni Luigi Brera) è chiamato semplicemente Gianni, ed è nato a San Zenone al Po l’8 settembre del 1919. Dunque, fuori Mazzola. 08/09/2019. Nel 1954 passa a “Il Giorno” dove mette a punto il suo stile, fatto di neologismi coniati per situazioni di gioco o per personaggi sportivi, molti dei quali resteranno nel … Per lui Brera era "un ubriacone che beveva pessimo vino", che ragione c'era d'intitolargli l'Arena? E mi sono scoperto figlio legittimo del Po". (Michele Dalai) Più che un maestro è stato un padre. Valcareggi prende atto. E anche stupidità. Albertosi lo strozzerebbe. Vogts su Riva e Schultz su Bonimba. ginnastica polmonare" ed attribuiva alla nicotina " sicure virtù Possedeva il gusto del ritratto proprio al narratore e la fantasia Un collega tedesco, Rolf Guenther, sospira: "L’ultima nostra speranza è riposta in Rivera". (Più di 600 nomi!) Non dimenticherò mai simili scene di amenissima follia collettiva» Ecco l’articolo che Gianni Brera scrisse per Repubblica dopo la vittoria del Napoli sulla Juventus per uno a zero con gol di Maradona su punizione. Riva spreca di testa una palla-gol (40’) e un’altra ne sbuccia a metà (parata in angolo di Maier:42’). Vi sono riusciti i tedeschi. 8) 1985 … gianni Brera Il vocabolario del calcio italiano di Francesco Agostini. Tre soli su azione degna di questo nome: Schnellinger, Riva, Rivera. Copyright ©1999-2001 - Della Zolla Bros. from Ceneselli, Rive Gauche (dal Po ). #4 Gigi Riva . Scrive a proposito G. Brera: “Goal è termine inglese e significa scopo, fine, meta d’arrivo. Bandiera del Cagliari, squadra con la quale ha giocato dal 1963 al 1976, Gigi Riva è stato uno dei giocatori più iconici della sua generazione.Nonché uno dei più forti di sempre. Gigi Riva ha 70 anni e a parte una stagione al Legnano ha giocato sempre per il Cagliari, dal 1963 al 1976. qualcuno - perché leggerlo "era come discutere con un amico". Cerca nel sito. Riposa ora in riva all'amata Olona. Alcuni di essi sono oggi raccolti in un’antologia. Un arbitro meno onesto darebbe rigore (17’). Se non vedete e amate, almeno rispettate chi vede, e proprio perché vede si raccomanda che Rivera sia punta o mezza punta, non centrocampista, mai! A 100 anni dalla nascita di Gianni Brera è impossibile non pensare al 19 dicembre 1992, quando in un tragico incidente automobilistico il re del giornalismo sportivo perse la vita. Esperto di gastronomia, bere era per lui il miglior modo per esorcizzare Previous page Page 1 Page 2. A soli 17 anni è assunto dal Guerin Sportivo, per seguire la Serie C e si laurea in scienze politiche all'università di Pavia nel 1943.Considerato il più grande giornalista sportivo italiano, di se stesso ha scritto: «Il mio vero nome è Giovanni Luigi Brera. Sotto Albertosi, continue gragnuole. "Il mio vero nome è Giovanni Luigi Brera. l'atavica paura di aver sete. Chiunque sia appassionato di calcio o desidera approcciarsi a esso, dovrebbe riconoscere in Giovanni Luigi Brera il vero e proprio caposaldo dell’intera terminologia calcistica. Se assisti con sufficiente freddezza, annoti secondo coscienza. boschi, rive e mollenti (...). La vignetta del francobollo mostra un ritratto di Brera dinanzi alla macchina da scrivere; sullo sfondo compaiono piccole icone a simboleggiare il calcio, il ciclismo e l'atletica leggera, gli sport cui ha dedicato i suoi articoli piu' famosi. Il quale di petto mette graziosamente palla sul sinistro di Burgnich, l’immenso: 2-2. Un autogol tedesco (Burgnich). Gli italiani concludono spesso con Riva, tuttavia mal situato. Ribot, il Figlio del Vento. Ci è andata bene. I bravi messicani sono impazziti a vedere italiani e tedeschi incornarsi con tanto furore. "Parole degli anni Novanta" ( del professor Antonio Stella, Univ. Meritiamo, meritiamo, come no? In finale sono due "equipos bicampeones": dunque è sicuro — a meno di eventi imponderabili — che la Coppa Rimet avrà finalmente un padrone definitivo. La “vera” morte di Gianni Brera vent’ anni dopo di Fernando Acitelli Gianni Brera si congedò dalla vita in un modo assai distante dal tepore e dall’ortografia. Autore: Gianni Brera. Gianni Brera (San Zenone al Po, 8 settembre 1919 – Codogno, 19 dicembre 1992). BRERA, Giovanni (Gianni) Nacque a San Zenone al Po, in provincia di Pavia, l’8 settembre 1919, da Carlo (1878-1945), sarto, e Maria Ghisoni (1882-1942). Retorica ne ho fatta solo a rovescio, giustificando la mia umana impotenza a poetare. Gianni Brera e la classe di Pelè: "Quel gol è la poesia più bella" Gianni Brera dedicò molti articoli alla stella brasiliana. Gli sia lieve la terra di San Zenone Po. Gli altri, tutti avanti (per nostra fortuna). Però la tentazione è grande: ed io rinuncio adesso perché sono stremato, non perché non senta granire dentro la voglia di poetare.