Gli spartani passarono all'azione, ma pur impiegando numerose innovazioni tecnologiche, non riuscirono a scardinarne le difese: Infine, i lacedemoni costruirono un muro d'assedio attorno alla città, lasciarono un contingente a presidiarlo e si allontanarono. Antica regione greca Antica regione greca – Cruciverba. Attraverso i Trucchi e le Soluzioni che troverai su questo sito potrai passare ogni singolo indizio di cruciverba. Essa era il nucleo originale che diede il nome poi all'intera regione. Ricerca - Definizione. Nei periodi arcaico e classico, gli Attici furono membri dell'anfizionia delfica e condivisero uno dei due voti degli Ioni al Consiglio anfizionico con l'Eubea. In particolare la parte orientale ("che risiedeva di fronte alla sacra Eubea"), è descritta nell'Iliade. L'Elimea o Elimiotide/Emmiotide era una subregione antica della Macedonia orientale, citata come avente una dinastia di regnanti a sé stante, probabilmente imparentata con gli Argeadi. Dopo la battaglia, e la fine dell'egemonia tebana, l'influenza della Lega arcadica diminuì. Gli abitanti erano noti come Almopi. Delle opere letterarie più famose, come i poemi omerici e le liriche dei poeti, venivano fatte numerose copie, trascritti sul papiro. l antica regione con benevento in 6 lettere: altre possibili soluzioni. La città venne successivamente distrutta durante la guerra del Peloponneso nel 427 a.C. dagli Spartani, per essere ricostruita solo nel 386 a.C. Tucidide ci rende noto che dopo la ristrutturazione verso il 525 a.C. del Koinon beotico, la città piuttosto di cadere sotto l'influenza e la crescente forza egemonica di Tebe, accompagnata da Eleutere, preferì mettersi nelle mani di Sparta. L'Aperanzia[23] (Ἀπεραντία) era una piccola regione antica della Grecia centro-occidentale, posta a nord dell'Etolia. Oggi esiste l'unità periferica regionale che porta lo stesso nome, più estesa dell'antica regione. Ciao amici. A est, confinava con l'Argolide e la Corinzia lungo la cresta di un'altura che va dal monte Cillene al monte Oligirto e a sud con il monte Partenio. Le regioni dell'antica Grecia erano aree identificate dai geografi greci come suddivisioni del mondo ellenico. A sud-ovest, il confine con la Messenia correva lungo le cime del monte Nomia e del monte Eleumo, e da lì il confine con l'Elide correva lungo le valli dei fiumi Erimanto e Diagone. La Perrebia era una regione nell'orbita della Tessaglia antica, confinante a nord-ovest e a nord con la Macedonia (Elimea e Pieria), a est ha un breve sbocco a mare, a sud-est con la Pelasgiotide, a sud-ovest con la Tessaliotide, a ovest con l'Estiotide. [21] Nel periodo arcaico e classico, i Locridi furono membri dell'anfizionia delfica, e avevano due voti nel consiglio anfizionico. La maggior parte di queste regioni sono direttamente nominate nel "catalogo delle navi" dell’Iliade:[1] ciò suggerisce che questa divisione geografica del Peloponneso sia molto antica e risalga alla Grecia micenea. Questa è l'Acaia nominata nel Nuovo Testamento (ad esempio, Atti degli Apostoli 18:12 e 19:21; Lettera ai Romani 15:26 e 16:5). Gli antichi greci consideravano la Macedonia una regione lontana dalla grecità vera e propria, e quindi una zona barbara, cioè, come loro stessi intendevano, dove si parlava un linguaggio incomprensibile, anche se l'antico macedone è stato ascritto dagli studiosi alle parlate greco-antiche, seppur con qualche fisiologica differenza. Sia Erodoto sia Pausania raccontano la leggenda secondo la quale la tribù degli Achei fu cacciata dall'Argolide da parte dei Dori durante la leggendaria invasione dorica del Peloponneso. Visto il fallimento decisero di occupare i territori circostanti la città e i suoi abitanti per poter scambiare i prigionieri catturati dai plateesi, i quali anticipando le mosse degli avversari mandarono un messaggero a Tebe che denunciò il complotto, minacciando di uccidere i prigionieri se un esercito avesse sconfinato nei loro territori. La Dassaretide era una regione dell'Epiro antico al confine con l'Illiria, che prende il nome dagli abitanti Dassareti, il cui centro principale era la città di Licnido, l'attuale Ocrida, nell'Albania meridionale. Città principali sono Trachis, Ira, Eraclea, Lamia, Anticira ed Echino. Dopo la vittoria nella battaglia di Platea, avendo fornito un considerevole apporto alla coalizione ellenica, vennero consegnati ai cittadini della città ben 80 talenti con i quali ricostruire la città e erigere un tempio ad Atena; fu poi istituita una festività religiosa per i caduti in battaglia da svolgere ogni 5 anni e consacrata da Zeus Eleutterio, per il quale fu costruito un tempio in città. Tutte le soluzioni per "L Antica Regione Con Nazareth" per cruciverba e parole crociate. [29][30][31][32][33][34][35][36] Essi confinavano a nord con l'Illiria, a nord-est con la Caonia e a sud con la Tesprozia. È ancora attiva...}. La penisola Calcidica, invece, non era considerata come facente parte della Macedonia, e venne inglobata nel regno relativamente tardi. Tebe giurò anche di non interferire sugli affari delle città che non voleva far parte della confederazione beotica. Probabilmente è per questo motivo che la regione conosciuta come Acaia nell'età classica non corrisponde a quella di Omero. La Malide era una regione antica della Grecia centrale, i cui abitanti, i Mali, sconosciuti ad Omero, nel periodo arcaico e classico, furono membri dell'anfizionia delfica e disponevano di due voti nel consiglio anfizionico. Soluzioni per la definizione *L'antica regione della Grecia con Mileto* per le parole crociate e altri giochi enigmistici come CodyCross. La Doride era una regione antica della Grecia centrale, i cui abitanti, i Dori, nei periodi arcaico e classico, furono membri dell'anfizionia delfica, e condivisero i loro due voti nel consiglio anfizionico con i loro consanguinei Laconiani. Viaggia attraverso lo spazio e il tempo svelando la storia del nostro pianeta e le conquiste dell’umanità attraverso i puzzle a tema. Tuttavia, nel 362 a.C., si pose il problema di decidere se l'alleanza con Tebe era diventata così pressante da dividere la Lega arcadica. Le montagne contenevano molte bestie feroci, e acquisirono la fama, nella mitologia greca, di scena della caccia per il cinghiale di Calidone. [10] Agamennone diede all'Arcadia le navi per la guerra di Troia perché la regione non aveva una sua marina. Non hanno difficoltà a imporsi alle popolazioni locali ed entrano in contatto con il popolo minoico che già dall’alba del 3° millennio a.La civilta greca si era stanziato a Creta. Adages III iv 1 to IV ii 100 by Desiderius Erasmus, 2005. Le origini della Grecia antica . [14] Esiste oggi una moderna unità periferica con lo stesso nome. L'Argolide era presente nel "catalogo delle navi" dell'Iliade, senza che le venisse dato quel nome esplicito, ma le principali città della regione erano elencate insieme sotto la guida di Diomede. Essa confinava a nord con la Caonia, dal quale erano separati per mezzo del fiume Kalamas, a nord-est con la Molosside, a sud-est con il golfo di Ambracia, e a ovest era bagnata dal mare Ionio, pur non avendo porti. Nomo della Grecia meridionale (4419 km2 con 89.069 ab. Nella zona orientale è attraversata dal fiume Echedoro. Il nome Acaia ha una storia piuttosto contorta. La Corinzia è citata nel "catalogo delle navi" dell'Iliade, senza indicarne esplicitamente il nome, ma citando l'elenco delle maggiori città sotto il comando di Agamennone. I suoi natali li deve probabilmente alla vicina Tebe, ma Pausania ci narra che fosse stata fondata dagli antichi abitanti del luogo e il nome fosse dovuto alla figlia di Asopo. L'Etolia era una regione antica della Grecia centro-occidentale, confinante con l'Acarnania ad ovest (dalla quale è separata dal fiume Aspropotamo); a nord con l'Epiro e la Tessaglia; ad est con la Locride Ozolia; e a sud, l'ingresso del golfo di Corinto. La parola più votata ha 6 lettere e inizia con E Gli Etei furono membri dell'anfizionia delfica, e condivisero i loro due voti nel consiglio anfizionico con gli Ateniesi. Come reggente comandò i Greci nella battaglia di Platea (479 a. C.) e quindi guidò la flotta greca alla conquista di Bisanzio (477 a. C.). La moderna prefettura greca dell'Acaia è in gran parte basata sull'antica regione storica. The Cambridge ancient history: The Hellenistic world, Part 2, by Frank William Walbank, 1989, Ultima modifica il 29 giu 2020 alle 17:24, Dictionary of Greek and Roman Geography (1854), An inventory of archaic and classical poleis, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Regioni_dell%27antica_Grecia&oldid=114016903, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. circa; capoluogo … Ricerca - Definizione. Anche una regione dell'Illiria aveva lo stesso nome, forse da abitanti che provenivano da questa. Si contavano quattro città: Citinio, Erineo, Boion e Pindo. Platea non ebbe più la stessa importanza nella vita della Grecia; si ricorda la ricostruzione, da parte di Giustiniano, delle sue mura di cui rimangono poche parti insieme con l'acropoli. L'Almopia o Enozia, conosciuta anche come Moglena nel Medioevo, era una subregione antica della Macedonia inferiore, sita nella fertile valle fra il Pajak e il Nidze Planina. Unisciti a CodyCross, un simpatico alieno che è atterrato sulla Terra e conta sul tuo aiuto per conoscere il nostro pianeta! suddivisioni del mondo ellenico definite dai geografi greci, Il contenuto è disponibile in base alla licenza. La parola più votata ha 6 lettere e inizia con D Il confine settentrionale con l'Arcadia correva ai piedi della catena del Taigeto, ma tutte le sorgenti del fiume Alfeo si trovavano al di fuori della Messenia. Tra le migliori soluzioni del cruciverba della definizione “Antica regione greca” , abbiamo: (cinque lettere) aonia; Hai trovato la soluzione del cruciverba per la definizione “Antica regione greca”. La Megaride era una regione antica della Grecia centrale, che prende il nome dalla città-stato di Megara, confinante a nord-est con l'Attica, a nord-ovest con la Beozia, e a sud con la Corinzia, con cui divideva l'Istmo di Corinto. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere I, IO. Ciao amici. La Lacedemonia era una delle regioni descritte nel "catalogo delle navi" nell'Iliade. L'Eniania (in greco antico: Αἰνιανία) era una piccola antica regione della Grecia centrale a sud dell'antica Tessaglia (della quale è stato a volte considerata una parte). Tuttavia ci sono differenze importanti, con molte delle più piccole regioni antiche non rappresentate nel sistema attuale. I suoi confini erano costituiti dalle catene montuose del Parnone e del Taigeto. I confini di queste due regioni erano costituiti da un arco di alture in direzione ovest dal monte Eta intorno a monte Tinfristo, e poi a nord intorno alle sorgenti dello Spercheo, e quindi ad est fino allo sperone occidentale di monte Otri. Nelle poleis molti cittadini sapevano leggere e scrivere, grazie anche alla semplicità dell’alfabeto greco. Fu la località dove venne combattuta la battaglia … In seguito, venne costituita la Lega arcadica unendo varie città dell'Arcadia in una struttura federale. Come quasi tutti i toponimi antichi essa deve il nome ai suoi abitanti, i Macedoni, i quali venivano chiamati così probabilmente dall'aggettivo greco "makednos" = "eccelso", con riferimento forse alla posizione altolocata tra le montagne. Si accordarono con essi per essere trattati con giustizia e venne concesso "solo i colpevoli saranno puniti". Nella lotta greca per la libertà Salamina e Platea furono gli episodi più decisivi anche se la pace venne raggiunta solo nel 449 a.C. con la Pace di Callia. Prende il nome dai suoi abitanti, i Tinfei, citati come aventi origini non del tutto sicure (alcuni pensano siano Macedoni, altri Etolici, altri ancora Epirotici), i quali avevano fondato città come Eginio e Tinfea; quest'ultima è citata come Trampia o ancora Stinfea (abitanti Stinfei e monte Stinfe), e per questo si pensa sia connessa al distretto della Stinfalide. Era chiamata così dal nome dei suoi abitanti, gli Atamani, i cui centri principali erano Argitea e Ateneo. Il loro territorio comprendeva il santuario oracolare dedicato a Zeus di Dodona fino al V secolo a.C., dopo il quale questo si è trovato nelle mani dei Molossi. I tebani invasero lo stesso i territori plateesi, i quali misero a morte i fautori del complotto. L'antica regione della Grecia con Mileto — Soluzioni per cruciverba e parole crociate. L'Anfilochia era una regione dell'Epiro antico, confinante a est con la Dolopia e a ovest con il golfo d'Ambracia, che deve il nome dai suoi abitanti, gli Anfilochi. Comunque, dopo che i corinzi furono partiti e gli ateniesi furono ritornati alle proprie faccende, attaccarono e in una successiva battaglia gli ateniesi prevalsero e posizionarono il confine sul fiume Asopo. “Plataea.”, Autonomia e identità nei rapporti di Platea con Atene, Tebe e Sparta, Platea: momenti e problemi della storia di una polis, vittoria sulla ribelle Tebe e la sua completa distruzione, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Platea_(città)&oldid=113751360, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Nel periodo arcaico e classico, gli Eubei, gli abitanti dell'isola, furono membri dell'anfizionia delfica, e condivisero i loro due voti nel consiglio anfizionico con gli Ateniesi. 6, the Fourth Century BC. L'Antemunte era una subregione antica della Macedonia orientale, che prende il nome dal fiume omonimo; la città principale pure si chiama Antemunte. Gli antichi la distinguevano geograficamente in tre regioni: inferiore, superiore e orientale, ciascuna delle quali divisa in subregioni. Le opere più famose, che ancora oggi vengono studiate nelle nostre scuole, sono l’Iliade e l’Odisseascritte da Omero. La fondazione dell'Acarnania, nella mitologia greca, viene tradizionalmente ascritta a Acarnano figlio di Alcmeone. [5][6] La Tinfea era una regione dell'Epiro antico, confinante con la Macedonia e comprendente la valle alta del Peneo, dove è sita una montagna che era molto probabilmente l'antico monte Tinfe, da dove si narra nasca il fiume Aratto. A causa del suo isolamento, dato dal carattere montano del suo territorio, l'Arcadia sembra essere stata un rifugio culturale. [3] Perciò gli Achei costrinsero gli Egialesi (meglio conosciuti come Ioni) a lasciare la loro terra. Tra le città più importanti ci sono Fila, Eraclio, Dion, Pidna e Metone. Fu la località dove venne combattuta la battaglia di Platea nel 479 a.C. Gli abitanti, gli Atintani, erano molto probabilmente di stirpe greca in quanto epirotici. La parola più votata ha 7 lettere e inizia con G A nord-est, era delimitata dall'Acaia lungo il fiume Larisso e lo sperone occidentale del monte Erimanto, e ad est confinava con l'Arcadia lungo i fiumi Errimanto e Diagone fino al monte Eleumo. L'Attica si dice debba il nome da Attide, figlia di Cranao, che si ritene sia stato il secondo re di Atene. The Cambridge Ancient History: Vol. Ancora a nord, al confine con il Corinzia i confini erano un po' meno delineati e questi territori erano talvolta considerati difformemente. La città principale si chiama, anch'essa, Elimea. l antica regione con lesbo in 6 lettere: altre possibili soluzioni. Al di fuori del Peloponneso e della Grecia centrale, le divisioni geografiche e identitarie cambiarono nel corso del tempo, suggerendo un collegamento più stretto con l'identità tribale. In epoca classica era divisa in due zone: antica Etolia ad ovest, dal fiume Aspropotamo a Eveno e Calidone; e nuova Etolia ad est, da Eveno e Calidone alla Locride Ozolia. La Paravea (in greco antico: Παραυαία) era una regione dell'Epiro antico. Le città della Lega, quindi, finirono col combattere su fronti differenti alla battaglia di Mantinea. Questi sono sicuramente greci ma avevano un dialetto più lontano dalla parlata greca classica letteraria, fin tanto da essere considerati barbari dallo stesso Filippo V di Macedonia. Storia. La Macedonia superiore era una subregione della Macedonia corrispondente alla sua zona settentrionale, e teatro delle prime conquiste dei suoi re. Il confine di pianura nella valle dello Spercheo con la Malide correva approssimativamente in direzione nord-sud lungo lo Eta allo sperone occidentale dell'Otri. L'Elide era nominata nel "catalogo delle navi" dell'Iliade, senza citarne esplicitamente il nome (Elide, viene usato solo per il nome della città omonima), ma erano indicate le maggiori città. La Macedonia (in greco antico: Μακεδονία) era un antico regno ubicato nella parte nord-orientale della penisola greca,[38] confinante con la Tessaglia a sud, l'Epiro e l'Illiria a ovest, la Peonia a nord, avendo raggiunto in qualche punto il 42º parallelo, e la Tracia ad est, essendosi estesa in seguito fino all'Assio e allo Strimone. Tucidide narra che nell'aprile del 431 a.C., un nutrito numero di tebani furono infiltrati nella città da dei traditori, appartenenti all'aristocrazia pro-spartana, che appoggiavano l'oligarchia. La Tessaglia era una regione della Grecia antica delimitata a nord dalla Macedonia, a ovest dall'Epiro, a sud con la Dolopia, l'Eniania e la Malide, e a est è bagnata dal Mar Egeo; essa è, per le sue dimensioni, la regione più vasta della Grecia antica propriamente detta, ed era organizzata tradizionalmente in quattro distretti, più altre zone limitrofe che ricadevano nella sua orbita o ne risentivano l'influenza. In Grecia attualmente esiste un'unità periferica con lo stesso nome. Prosperava con il commercio dei suoi ricchi prodotti agricoli, la città divenne uno dei centri più influenti della cultura e dell'arte greca antica, diede origine al … La Crestonia era una subregione antica della Macedonia orientale, a nord della Migdonia, sebbene i confini da ricostruire siano vaghi. Confinava: a sud con l'Arcadia, lungo la cresta di un'altura che va dal monte Erimanto al monte Cillene; a est con la Corinzia, vicino alla città di Sicione; ad ovest con l'Elide, lungo il fiume Larisso e la cresta occidentale dell'Erimanto. L'unica città degna di nota è Ctimene. [37] Gli abitanti erano i Paravei, chiamati così in quanto vicini al fiume Aua (l'attuale Voiussa). Terminava verso l'Oriente con il Mare Egeo, ora chiamato Arcipelago; verso il Mezzogiorno dal mare Cretense; verso l'Occidente dal Mare Jonio, o Golfo Adriatico; e verso il Nord dall'Illiria e dalla Tracia. L'Arcadia è una delle regioni descritte nel "catalogo delle navi" nell'Iliade. Vi è oggi una moderna unità regionale della Grecia che porta lo stesso nome. Nel cuore della regione, dove sorge il capoluogo, vi è la limitata … 75 Cirene — L'antica Cirene era la più antica, la più grande e la più importante delle cinque città greche ("pentapoli") della grande regione della Cirenaica. I plateesi inviarono un dispaccio rammentandoli del loro apporto durante le guerre persiane e di come gli stessi spartani abbiano protetto in passato la loro indipendenza - nel 479 a.C. Pausania aveva decretato che Platea era una città autonoma e che nessuno la doveva attaccare -[2]. L'Orestide o Orestiade era una subregione antica della Macedonia superiore, a nord della Molosside epirotica, tra l'Elimiotide e la Lincestide, sulle vette che fanno da separatrici del bacino dei fiumi Aunte dell'Epiro e Aliarto della Macedonia. La Molosside era una regione dell'Epiro antico, che prende il nome dai suoi abitanti, i Molossi (in greco antico: Μολοσσοί Molossoi), i quali erano stanziati in questa zona sin dal periodo miceneo. La Beozia era una regione antica della Grecia centrale, che, insieme a molte delle sue città presenti nel periodo classico, è descritta nel "catalogo delle navi", nell'Iliade. I confini occidentali, riguardavano la Messenia, lungo il corso del fiume Koskaraka fino a sud della città di Abia, e poi fino alla catena del Taigeto e poi ancora a nord seguendo la stessa catena montuosa. Soluzioni per la domanda Una regione dell’antica Grecia potete trovare qua. Come segno di ringraziamento per questo atto di fedeltà vennero schierati nel fianco sinistro dello schieramento di battaglia; come è ben noto era questo un grande onore secondo solo ad essere posizionati all'estrema destra. Tuttavia, cadde sotto il dominio della Lega achea fino a quando tutto il Peloponneso fu conquistato dai Romani nel 146 a.C. La Messenia occupava la parte sud-occidentale del Peloponneso. Durante l'estate di due anni dopo, il re Archidamo II che stava occupando i territori dell'Attica, poté finalmente impegnare le armate del Peloponneso contro la città di Platea iniziando a razziare le campagne. Prende il nome dai suoi abitanti, i Tessali, che furono anche membri dell'anfizionia delfica e disponevano di due voti nel Consiglio anfizionico. La città principale è Spartolo. Dopo la battaglia ai plateesi venne permesso di partecipare alle commemorazioni della battaglia: ai riti di ringraziamento, ai sacrifici e ai giochi. Durante il periodo classico, la Laconia fu dominata dalla città-stato di Sparta. Il paese aveva una fruttuosa zona costiera, ma un interno improduttivo e montuoso. La Migdonia era una subregione della Macedonia orientale, confinante a est con la Tracia e a sud con i monti della penisola Calcidica; a est arriva fino al golfo Strimonico e a ovest fino al golfo Termaico e al fiume Assio (oggi Vardar). Il suggerimento venne accettato e una delegazione si diresse in questa città, dove fu accolta ed ottenne un'alleanza. La Focide era una regione antica della Grecia centrale, che, insieme ad alcune delle città che esistevano sul suo territorio nel periodo classico, è descritta nell'Iliade. Erodoto dice che gli abitanti dell'Arcadia erano Pelasgi, il nome greco per i presunti abitanti indigeni "della Grecia, che abitava lì prima dell'arrivo delle tribù di Elleno. … Gli spartani risposero chiedendo a Platea di rimanere neutrale in cambio della loro protezione. Ha molte parole crociate divise in mondi e gruppi diversi. [4] Gli Ioni si rifugiarono temporaneamente ad Atene e l'Egialo divenne noto come Acaia. Su Cruciverbiamo trovi queste e altre soluzioni a cruciverba e parole crociate! La Caonia (in greco antico: Χαονία) era una regione dell'Epiro antico al confine con l'Illiria, chiamata così dai suoi abitanti, i Caoni. La stessa città principale, Aperanzia o Peranzia, era di più un castello che ospitava abitanti delle contrade vicine. Ricerca - Avanzata Parole. Queste regioni sono descritte nelle opere di storici e geografi antichi, e nelle leggende e miti degli antichi greci. In epoca ellenistica, poi furono fondate grandi biblioteche per custodire il sapere del tempo. Gli abitanti, i Dolopi, furono membri dell'anfizionia delfica, e divisero i due voti nel Consiglio anfizionico con i Perrebi.